Durante i nove mesi di attesa è importante che la futura mamma impari a prendersi cura del suo corpo in modo più accurato: soprattutto prestare attenzione all’igiene in gravidanza è un’abitudine che deve cominciare sin dai primi mesi.

Durante la gestazione infatti il corpo di una donna è soggetto a molti cambiamenti, dovuti all’azione degli ormoni che hanno il compito fondamentale di predisporre l’organismo della futura mamma a portare avanti la gravidanza e a prepararsi al parto.

Alcuni di questi cambiamenti però espongono la donna a una maggiore possibilità di contrarre infezioni o comunque ad accusare dei piccoli fastidi: per questo una corretta igiene quotidiana non può mai mancare nella routine delle future mamme.

Ecco allora 5 norme di igiene da rispettare in gravidanza.

  1. Bagno caldo o doccia. Concedersi un bagno caldo col pancione può essere un ottimo rituale di bellezza, anche quotidiano, per la futura mamma che potrà così trovare sollievo da eventuali irrigidimenti muscolari o dal tipico mal di schiena che può insorgere in gravidanza. La doccia invece può essere utile soprattutto negli ultimi mesi per alleviare il senso di spossatezza caratteristico del periodo. Inoltre alternare getti di acqua fredda e calda può essere una valida strategia per tonificare i tessuti, specie nelle zone critiche, come pancia, seno e glutei. Dopo il bagno e la doccia, per mantenere la pelle elastica e idratata, è importante applicare una crema nutriente o specifica per prevenire le smagliature.
  2. Igiene intima. Durante la gravidanza, a causa dei cambiamenti ormonali, la donna è maggiormente soggetta a infezioni o irritazioni che possono colpire le zone intime. L’aumento delle secrezioni vaginali e della sudorazione, specie negli ultimi mesi, può infatti esporre i genitali all’azione di batteri potenzialmente pericolosi. Per evitare dunque il rischio di infezioni è bene prestare molta attenzione all’igiene intima quotidiana, scegliendo prodotti specifici, delicati sulla pelle e con un ph basso, tra 3,5 e 5,5.
  3. Igiene orale. In gravidanza, massima attenzione anche a denti e gengive. I cambiamenti ormonali infatti espongono maggiormente i denti all’attacco delle carie, mentre l’aumento della circolazione sanguigna tipica della gestazione può portare spesso ad avere gengive gonfie e sanguinanti. Importantissimo allora rispettare una corretta igiene orale quotidiana e sottoporsi a periodici controlli dal dentista.
  4. Igiene domestica. Soprattutto se in casa ci sono animali, è bene tenere pulito l’ambiente domestico per evitare che la futura mamma possa incappare in virus o batteri pericolosi. In ogni caso è sempre consigliato lavarsi le mani frequentemente e, nel caso in cui si debbano svolgere attività di giardinaggio, indossare i guanti.
  5. Igiene in cucina. Infine non dimentichiamoci di lavare con la massima cura frutta e verdura fresca, possibilmente utilizzando disinfettanti, anche naturali, come il bicarbonato, così da evitare il pericolo di contrarre la toxoplasmosi, una malattia causata da un parassita, il Toxoplasma gondii, che in gravidanza può causare seri problemi al feto.