I cellulari di ultima generazione sono talmente pieni di funzioni che a volte le dimensioni del libretto di istruzioni sono degne delle più voluminose enciclopedie. Nella maggior parte dei casi però, aggiungere così tante opzioni rende il telefonino alquanto poco usabile e indegno della spesa sostenuta per l’acquisto.

Per questo motivo, un designer ucraino, Andy Kurovets, ha pensato bene di rendere giustizia al famoso detto “Anche l’occhio vuole la sua parte”, progettando un telefono che risulti essere il linea con le tendenze del momento, senza rinunciare alla praticità e al comfort: ecco venire alla luce il Bend-Phone.

“Foderato” con un enorme display touchscreen e dalle forme sinuose e sensuali, il Bend Phone si presenta come un oggetto unico nel suo genere: un secondo display sfoderabile raddoppierà la superficie di visualizzazione, consentendo ampie e comode navigazioni Internet e riproduzioni multimediali di tutto rispetto. Un ulteriore slot estraibile invece vi consentirà di accedere alla funzionalità foto-camera, trasformando il vostro telefonino in una macchina fotografica digitale.

La sua effettiva realizzazione e successiva commercializzazione sul mercato sembrerebbe ancora lontana anche perché, oltre alle difficoltà tecnologiche, bisognerebbe vincere anche la resistenza dei clienti ad abbandonare le classiche forme per abbracciare un nuovo stile.