C’è chi il caffè lo prende solo ed esclusivamente amaro e chi non potrebbe fare a meno dello zucchero. Da recenti studi è emerso che la combinazione tra la caffeina e lo zucchero è una preziosa alleata per la nostra memoria e per le prestazioni celebrali.

Il caffè zuccherato aiuta le nostre attività celebrali quali la concentrazione, la memoria, l’attenzione e, soprattutto, il ricordo a breve termine. Caffeina e glucosio, se combinate insieme, migliorano le nostre performance cognitive durante i lavori più difficili o lo studio più intenso, naturalmente è sempre bene non eccedere nelle dosi.

Si sa che, quando parliamo di cibo e bevande, è facile cadere nell’abuso, che potrebbe eliminarne tutti i benefici. Consigliamo, per tanto, una tazzina di caffè zuccherato a colazione e magari a metà mattinata: il risultato sarà sicuramente garantito.

Sappiamo che il caffè è questione di gusto e di abitudine. Meglio il caffè addolcito o quello completamente amaro, per non alterare l’aroma della bevanda? E voi quale preferite ma, soprattutto, siete consumatrici parsimoniose o sregolate?