Probabilmente in Italia è stato reso famoso da Caterina Caselli, il suo taglio era tanto celebre a cavallo tra gli anni ’60 e 70 da farle guadagnare l’appellativo di “caschetto biondo“, ma è anche vero che il cosiddetto taglio carré ha sempre affascinato l’universo femminile, tanto da tornare spesso di moda e da caratterizzare il look personaggi famosi o di graziose seduttrici generate dalla fantasia di qualche fumettista: come non citare la sofisticata Valentina di Guido Crepax e il suo taglio imitatissimo nel corso degli anni?

Anche se nel 2009 il caschetto ha compiuto cento anni, è ancora protagonista della moda. Da quando, nel 1909 il parrucchiere francese Antoine diede un taglio netto ai capelli di una sua cliente inventandosi questa nuova acconciatura, non ha mai più abbandonato la scena. Gli hair stylist di tutto il mondo, infatti, lo ripropongono per la stagione estiva come un vero e proprio must per tutte le fashion addicted che vogliono acquistare un giusta dose di femminilità e raffinatezza.

Galleria di immagini: Caschetti famosi

Decisamente affascinante, il carré si presta a varie interpretazioni che possono rendere una donna fresca e sbarazzina o estremamente elegante e di classe, l’importante, come sempre, è scegliere la versione che meglio si adatta alla forma del viso. Si può portare con riga laterale sinistra o destra, con una frangia più o meno folta, dritto o asimmetrico, con le punte in su, in giù o completamente liscio: c’è l’imbarazzo della scelta, però occorre fare attenzione ad alcuni particolari.

Il caschetto corto e scalato, con capelli molto corti sulla nuca e un po’ più lunghi davanti, va bene per chi ha un viso paffutello perché sfila i lineamenti. Il caschetto asimmetrico, con un aspetto destrutturato e dunque senza una forma precisa, è l’ideale per chi ha i capelli lisci e sottili e un viso magro perché crea interessanti giochi di volume. Chi ha i capelli ondulati può optare per il caschetto mosso o riccio, giocando magari con i bigodini o con il ferro arricciacapelli. Chi ama prendersi cura di sé può optare per tagli a caschetto bellissimi e molto di moda, ovvero sfilati sulle punte, oppure cortissimi dietro e più lunghi sul davanti, non dimenticandosi di preservare i capelli costantemente con prodotti idonei.

Il taglio inoltre può essere reso decisamente più accattivante con le colorazioni: colpi di luce o dettagli di colore distribuiti in maniera asimmetrica, magari solo sulle punte o su alcune ciocche, renderebbero l’acconciatura decisamente trendy e permetterebbero a ogni donna di personalizzare il caschetto in base ai suoi gusti e alla sua personalità.

Questo taglio ha anche il vantaggio di non richiedere moltissime cure: basta lavare i capelli con uno shampoo ammorbidente, che magari contenga sostanze nutrienti come olio di germe di grano o proteine della seta e, se si hanno i capelli lisci, basta asciugarli con una spazzola di medie dimensioni, sistemandoli con la piastra lisciante, se si hanno i capelli mossi, occorre asciugarli a testa in giù, aiutandosi magari con bigodini. Alla fine si può passare qualche goccia di olio di semi di lino o una cera ammorbidente per ottenere un effetto luminoso.

Diverse celebrity si sono già convertite alla nuova moda, a partire da Rihanna fino ad arrivare a Jennifer Aniston: voi che ne pensate?