Secondo gli specialisti dell’alimentazione per l’infanzia il cibo biologico non è più salutare di quello “normale”.

In genere, si ritiene che l’alimentazione biologica sia per i bambini la migliore in assoluto. I genitori sono convinti che pappe, frutta e carne bio rappresentano una scelta ottimale per evitare pesticidi e concimi sintetici nei cibi dei propri figli. Di diverso parere è l’American Academy of Pediatrics, secondo la quale non esiste alcuna prova a dimostrazione che gli alimenti biologici siano più nutrienti e più sani rispetto ai prodotti tradizionali.

Janet Silverstein, professore di endocrinologia pediatrica presso l’Università della Florida e uno degli autori del rapporto, così spiega: ”Gli alimenti biologici non sembrano essere più nutrienti e non è ancora chiaro se siano o meno più sicuri. È possibile che i cibi organici siano più sani e abbiano meno effetti negativi sulla salute, non voglio creare una cattiva reputazione per i prodotti alimentari biologici, ma in realtà non sappiamo se siano davvero più salutari”.

Eppure, poche settimane fa sono stati pubblicati i dati di un’altra ricerca della Stanford University, che a sua volta aveva concluso che gli alimenti convenzionali sono nutrienti esattamente come quelli biologici.

Comunque, al di là dei vari pareri e delle varie ricerche, più o meno affidabili, pensiamo che sia essenziale per la salute dei bambini, ma anche per gli adulti, seguire una dieta sana ed equilibrata, molto ricca di frutta e verdura. Non sono poche, oggi, le famiglie che non possono permettersi cibi biologici a causa della crisi. Ma cerchiamo di tranquillizzarle: dovrebbero preoccuparsi soprattutto di inserire nella dieta quotidiana dei più piccoli e anche dei più grandi cibi sani e nutrienti, anche se provengono da colture tradizionali.

Comunque gli autori del nuovo rapporto ammettono che i prodotti biologici espongono i consumatori a minore apporto di pesticidi, al di là delle proprietà nutritive, e hanno dimostrato il minore impatto dei prodotti biologici sull’ambiente rispetto agli alimenti tradizionali. Possiamo, quindi, concludere che il beneficio degli alimenti biologici non sta nel loro valore nutrizionale, ma nella protezione che offrono da eventuali patologie causate da pesticidi e concimi sintetici.