Sono ormai ben note le proprietà benefiche del cioccolato fondente, che grazie al prezioso carico di antiossidanti in esso contenuti può proteggere dai radicali liberi. Ma non solo: fa bene al cuore, fa bene all’umore ed è stato di recente scoperto che riduce anche il rischio di ictus.

La ricerca, riportata da Telegraph, è stata condotta attraverso due team differenti e i risultati sono stati presentati al 62* congresso dell’American Academy of Neurology.

Nel primo studio sono state prese in esame un campione di 44.489 persone e si è scoperto che per chi aveva mangiato una porzione di cioccolato a settimana, le possibilità di ictus erano diminuite del 22%.

Nella seconda ricerca, invece, condotta su 1.169 persone, ci si è concentrati sull’esaminare quali effetti abbia l’assunzione del cioccolato dopo aver avuto un infarto celebrale: per coloro che ne avevano mangiato 50 grammi a settimana, la probabilità di morire risultava praticamente dimezzata rispetto a quelli che non ne avevano mangiato. Il beneficio per la salute, suggeriscono i ricercatori, potrebbe provenire dagli antiossidanti presenti nell’alimento, chiamati flavonoidi.

Nonostante queste informazioni possano farci rallegrare, vista la bontà del cioccolato e il piacere di mangiarlo, è comunque sempre indicato moderarsi e non assumerlo in grandi quantità. Mangiarne troppo infatti può fare ingrassare, perché anche quello fondente contiene grassi saturi.