Fare un colloquio di lavoro con un clic: una cinquantina di stand di aziende e università, almeno quindicimila ragazzi in visita e migliaia di ore di colloqui. Nessun luogo fisico potrebbe mai permettere una fiera del lavoro così, ma Virtual Fair sì.

L’occasione che permette di fare un colloquio di lavoro virtuale è fornita dal sito borsadelplacemente.it, che per il quarto anno convoglia domanda e offerta di lavoro in uno spazio virtuale. Bastano un pc, una connessione Internet, una webcam e il gioco è fatto. Una volta inseriti i propri dati in appositi form dove si crea un curriculum vitae breve, le aziende potranno contattare i candidati e si terrà un collloquio con i responsabili delle risorse umane.

Dal 1° al 2 dicembre, dalle 10 alle 17 (il primo giorno per umanisti ed economisti, il secondo per i tecnici scientifici), i laureati più brillanti e le aziende in cerca di talenti potranno conversare senza che nessuno si debba spostare, senza alcuna spesa.

Un matrimonio perfetto tra tecnologia e reclutamento, grazie alla video-chat, che semplifica la vita a tutti senza mortificare le qualità di nessuno. Anzi: le regole per un buon colloquio valgono in ogni caso, ma la distanza accentua il valore oggettivo delle proprie carte da mettere sul tavolo.

Sarà un programma interno a far combaciare offerte e domanda, cercando tra le richieste aziendali i profili più adatti inseriti dai candidati. Una volta trovata una sintonia, il candidato viene avvisato con venti secondi di anticipo di presentarsi davanti alla webcam. Nell’attesa, si possono visitare le pagine delle aziende, scaricare informazioni e lasciare il proprio curriculum vitae.

Fonte: Borsa del Placement