Il {#corsetto} sta tornando a far sognare le donne, circondato dal suo fascino di mistero e sensualità che ha consentito il suo ritorno in grande stile nelle collezioni {#moda} delle ultime stagioni, tanto da diventare uno dei trend più apprezzati. Usato come stuzzicante capo di lingerie o sfoggiato con disinvoltura sopra a skinny {#jeans} o pantaloni dal taglio classico, il bustino diventa immediatamente il punto focale di un outfit ricercato e sofisticato, senza dimenticare quel tocco glam e sfacciato di chi lo indossa.

Galleria di immagini: Corsetto

Rigido, grazie alle stecche prima di balena e ora sostituite con più pratici ed ecologici inserti in metallo costruiti appositamente per modellare e sostenere le forme del corpo femminile, il corsetto è stato riconosciuto fin dalle origini come un vero e proprio strumento di seduzione, capace di far girare la testa agli uomini di ogni età e classe sociale. Nato nel XVI secolo ed evolutosi nel corso del tempo, ha saputo trasformarsi da mezzo correttivo, di costrizione, a tripudio di femminilità che segna alcuni tra i più importanti punti focali della fisicità in rosa; seno prorompente, vita sottile e fianchi generosi sono i suoi segni distintivi, così come la postura più o meno rigida che costringe, è il caso di dire in tutti i sensi, a una apparenza altezzosa ed elegantemente poco naturale.

Lo sanno bene gli stilisti che ne hanno fatto un vero e proprio segno distintivo delle loro creazioni: da {#Dolce&Gabbana} a {#Versace}, passando per Jean Paul Gaultier fino alle sculture di Thierry Mugler, sono tantissimi i fashion designer che hanno partecipato e collaborato alla riconversione dello stile più classico in innumerevoli variazioni sul tema con corpetti in alcuni casi rigidi ma sempre affascinanti e maliziosi; alti sul seno e lunghi fino ai fianchi, fino agli stringivita più bassi ma ugualmente determinati a strizzare il corpo, sono tantissimi i modelli disponibili sul mercato. Anche le dive del cinema e della musica sembrano non poterne proprio farne a meno: ricamati, impreziositi da cristalli e pietre come da pizzi e merletti, proprio come i loro antenati, i corsetti sono immancabili sui red carpet più importanti, integrati in abiti lunghi dal fascino d’altri tempi.

Anche nel mondo dell’intimo il corsetto ha saputo farsi nuovamente strada, aiutato anche dal boom del mondo burlesque, capitanato dalla bellissima {#Dita Von Teese} che ne ha fatto un vero e proprio simbolo, anche grazie alla sinuosa fisicità acquisita grazie al suo uso costante. Dalla linea Von Follies, ancora inedita in Italia ma firmata proprio dalla diva dal fascino retrò, fino alle creazioni di brand riconosciuti a livello internazionale come il più noto Victoria’s Secret, bustini e corsetti, passando per i marchi italiani più noti, questi piccoli strumenti di tortura e di piacere sembrano non aver intenzione di scendere dall’onda del ritrovato successo, contribuendo ad arricchire il guardaroba femminile con la loro carica inestimabile di sensualità, tutta da provare.