Il sesso e l’erotismo hanno una ricetta segreta per funzionare bene? Non esistono regole valide per tutti, ma ci sono dei topoi comuni tra gli amanti. Uno di questi è il dialogo: sono in tanti a sostenere che la comunicazione migliori il sesso. Ora i timidi staranno entrando nel panico più nero: non è facile per molte persone parlare di certe cose, certo i più spigliati non si faranno problemi, ma non si tratta esattamente di disquisire sul tempo che fa. Quindi la situazione ottimale sarebbe la comunicazione non verbale. Ecco alcuni consigli su come comunicare meglio con il proprio partner, in modo che il {#sesso} migliori.

La comunicazione non verbale è fondamentale quando si praticano sesso ed erotismo. Quindi se si è tra le lenzuola e qualcosa sta piacendo, non c’è bisogno di chiedere altro, ma semplicemente basta sospirare, mugolare e muoversi verso il partner in modo sensuale. E se si è timidi anche in certi frangenti bisogna lasciarsi andare alle effusioni più hot: in fondo si sta di fronte al proprio partner, bisogna bandire ogni paura, a meno che non si stia fronteggiando un rapporto occasionale.

Comunicare inoltre non significa che ci si debba comportare come in un filmetto porno da quattro soldi. In altre parole, il dialogo, se ci sono parole da dire durante il sesso, deve essere reale, e non tratto da qualche situazione assurda che si è vista su un DVD hot. Bisogna far emergere la propria personalità nascosta, quello che si è, senza veli: è vero che è più difficile mettere a nudo un’anima che un corpo, ma in certi frangenti ne vale la pena.

Poi, non è che si deve fare tutto in fretta, ma alla comunicazione si può arrivare per gradi: più tempo si trascorre con una persona, maggiore potrà essere l’intimità, anche e soprattutto a letto. Magari il modo per rompere il ghiaccio sono i complimenti. Ma devono essere sinceri. A volte, alcune donne, per compiacere certi uomini quando ci fanno sesso per la prima volta, si sdilinquiscono in complimenti eccessivi ed esuberanti, che restano fini a se stessi, e certo non migliorano il proprio modo di comunicare, anche se finiscono per lusingare l’altro.

Fonte: Yourtango.