Oggi le donne di tutto il mondo, e di tutte le età, trovano nella rete un modo per rispondere a quel bisogno morale di “diritto al Lavoro“, di cui ognuno di noi non può fare a meno. E c’è chi a questo bisogno risponde creando opere d’arte sartoriali, frutto di un amore ritrovato per la macchina da cucire, per i cartamodelli di Burda, e per l’utilizzo di materiali diventati ormai sconosciuti nelle multinazionali dell’abbigliamento.

Le Stylist-Housewives offrono capi di alta sartoria curati by woman-to-woman, prodotti dalla donna per la donna, con la massima personalizzazione e perfezione manifatturiera: dalle taglie, ai colori, dai tessuti alle decorazioni. Si torna indietro, in un tempo in cui le donne cucivano da sole, dilettandosi la domenica pomeriggio a spettegolare con le vicine per finire i centrini all’uncinetto. Ma con un obiettivo nuovo: creare business.

Galleria di immagini: Corsetti vintage

Ogni capo prodotto da queste manine fatate, è destinato a vivere nell’armadio di ognuna di noi, perché frutto di un desiderio maturato e non di una giornata estenuante passata nei camerini dei grandi magazzini, con la vana speranza di trovare un bustier che calzi a pennello.

I modi per diffondere il proprio operato sono semplici ed efficaci: un blog, un sito Web con e-commerce, uno spazio su Facebook per fidelizzare le proprie clienti, Twitter per aggiornarle sui prodotti in arrivo, e soprattutto serietà e puntualità.

Negli Stati Uniti, ad esempio, Sarah Sims, eccezionale sarta d’ispirazione vittoriana, ha dato vita a “Vintage Opulence”, un marchio che da anni si distingue per qualità eccellente e creatività: Sarah colpisce lo sguardo con reggiseno, culottes multicolore in nuance, realizzando un’armonia ottica di sublime bellezza, che genera desiderio di possesso immediato.

Ecco rivivere pizzi, merletti, chiffon, fiori di seta, stecche di balena: è il Revival del Vintage Autentico. In Italia, a Milano, la giovanissima designer Alice, con il suo brand “Alige”, porta avanti la tradizione della bisnonna con innovazione e conoscenza della storia del costume: corsetteria lussuosa e ricercata per donne che puntano a distinguersi con classe ed eleganza e un pizzico di malizia.

Tutte le sue creazioni son frutto di uno studio meticoloso, cuciture fatte a mano su tessuti introvabili e preziosi. Alice ci tiene a sottolineare che:

“…Ogni prodotto è unico e anche se viene replicato non sarà mai uguale all’originale proprio per una questione di manifattura artigianale che rende ogni prodotto personale.”

E questo è quello che le donne vogliono oggi: >capi unici, per sentirsi uniche, a prezzi competitivi, perché le Stylist Housewives non investono in pubblicità redazionale ma nel passaparola che premia il talento di chi fa la differenza.