Sono molti i rimedi estetici all’avanguardia oggetto di studio nel mondo; queste ipotesi avveniristiche sono strettamente collegate a ricerche e nuove scoperte scientifiche che potrebbero rivoluzionare il futuro della bellezza. Dalle tecnologie laser a pillole miracolose, dagli antirughe alle protezioni solari, ecco gli 8 campi con incredibili novità che cambieranno le nostre abitudini, il nostro beauty e perfino la nostra casa.

Antirughe

In pochi anni, potremmo essere in grado di spazzare via le rughe facilmente, proprio come si rimuove il trucco: l’innovazione è rappresentata da Revance, una tossina botulinica che verrebbe veicolata all’interno della pelle da un peptide chimico; attualmente è in fase di test per controllarne l’efficacia. Basta iniezioni di riempimento effettuate dal medico, sarà possibile vincere la guerra alle rughe da casa con patch di acido ialuronico in gel, dice il dermatologo Fredric Brandt.

Galleria di immagini: Innovazioni bellezza

Laser

Presto dovremo far posto ad altre apparecchiature di bellezza che ora si trovano solo in centri specializzati: ognuno potrebbe essere in grado di acquistare il proprio Gentle Waves System, per trattamenti con luce pulsata che stimola la crescita di collagene contrastando efficacemente le rughe. Oggi si trova solo presso medici e centri di bellezza, ma presto potrebbe diventare sicuro ed economico anche per uso domestico, dice il suo inventore David H. McDaniel, della Eastern Virginia Medical School di Norfolk, in Virginia.

Il consulente nell’industria laser Paul Sowyrda prevede inoltre che nel giro di un decennio saranno accessibili dispositivi tutto-in-uno, in grado di offrire radio-frequenza, ultrasuoni, laser, luce pulsata e terapie per il trattamento di acne, macchie solari, diradamento dei capelli e rughe.

Il bagno

Se l’acqua sta diventando sempre più preziosa, potremo evitarne l’uso in bagno: trattamenti antistatici e aspiratori in fibra di carbonio, ora utilizzati sugli animali domestici, potrebbero essere adattati all’uomo. I bagni quindi non avranno più necessità d’esistere se non per il benessere e il relax: attualmente esistono già speciali vasche di sospensione, riempite con acqua e sale a elevate concentrazioni, per far galleggiare il corpo; un effetto simile allo stare a galla nel Mar Morto, che con i suoi minerali favorisce anche la disintossicazione della pelle.

Capelli

Sarà scongiurato l’incubo ricrescita: è allo studio una pillola per impedire la crescita di capelli grigi. È stato osservato infatti che in alcuni pazienti trattati con il medicinale Gleevec, farmaco per la leucemia, il colore dei capelli è stato ripristinato: potrebbe essere una questione semplice, ovvero lanciare i segnali giusti a dei geni precisi nel DNA, degli interruttori genetici in grado di regolare valori proprio come le manopole del volume in uno stereo, spiega il dottor McDaniel.

Le donne potrebbero avere anche un modo alternativo per tingere i capelli a casa, una sostanza sensibile al calore che verrebbe attivata dal phon o dalla piastra, idea ipotizza da Brian M. Kinney della University of Southern California a Los Angeles.

Depilazione

Addio a tutti i prodotti per la depilazione come rasoi, cera, creme… nel prossimo futuro ci si potrebbe affidare a un laser per un taglio preciso, combinato a luce pulsata per distruggere i follicoli piliferi: questi dispositivi permetteranno di ridurre la frequenza dei trattamenti o addirittura eliminare i peli in modo permanente.

Cura della pelle

Gli specchi si evolveranno e rifletteranno in modo intelligente: dei sensori potrebbero monitorare lo stato di salute della pelle, sia a distanza come un termometro digitale, sia con sonde che toccando la pelle possono rilevare caratteristiche come umidità, untuosità e arrossamento, oppure indicare il bisogno di aumentare la crema idratante per una pelle troppo asciutta. Gli specchi potrebbero anche essere in grado di monitorare l’aspetto nel corso del tempo, e far anche vedere come le proprie caratteristiche potrebbero essere modificate con la chirurgia plastica, simulandone i risultati, ipotizza Andrew Dent, vice presidente della ricerca di materiali presso il Material ConneXion a New York.

Protezione solare

Le case potrebbero essere dotate di appositi stand che permetterebbero una rapida applicazione di creme solari o anti-invecchiamento, in modo simile alle cabine spray-tan presenti nei centri estetici. Inoltre le soluzioni potrebbero essere assunte in pillole, funzionando dall’interno per ripulire i danni cellulari da raggi UV: si rivelerebbero utili soprattutto prevedendo una permanenza al sole per un periodo prolungato di tempo.

Denti

Non sarà lontano l’avvento di compresse anticarie e di speciali barriere protettive contro le macchie da cibi come il vino rosso o il caffè. Anche il dentifricio potrebbe diventare obsoleto: i ricercatori dell’Università di Saskatchewan in Canada, in collaborazione con la società giapponese Shiken, hanno creato uno spazzolino da denti alimentato a luce solare, il Soladey J3X, che dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno. I pannelli alla base del manico trasmettono elettroni alle tradizionali setole interagendo con l’acidità della bocca, eliminando batteri e abbattendo la placca.