Dai diciotto mesi il tuo bambino comincerà ad avere una maggiore immaginazione e inventerà i suoi giochi.

Si servirà di pupazzi, macchinine e tazzine da tè per simulare situazioni reali. Ad esempio, il bambino può far finta che il suo orsacchiotto si sia fatto male e per questo lo consolerà con un bacio. Per aiutare tuo figlio a capire meglio il mondo che lo circonda, potete fare insieme dei semplici giochi di ruolo.

Ad esempio, il dottore e l’infermiera, il negoziante e il cliente. Anche gli animaletti possono offrire uno spunto per giochi divertenti e istruttivi. Puoi incoraggiare il bambino ad imitare i suoni, per migliorare la sua comunicazione verbale. Forse tuo figlio è già diventato un piccolo chiacchierone, ma se pensi che quello che dici tu gli entra da un orecchio per poi uscire dall’altro, hai ragione!

Gli strumenti musicali sono molto divertenti e questo tipo di gioco permetterà a tuo figlio di migliorare la sua capacità di ascolto. Verso i diciotto mesi un pianino giocattolo o una xilofono sono gli strumenti ideali per far divertire un mondo il tuo bambino. Naturalmente a questa età il bambino si diverte soprattutto a pestare i tasti, ma anche questo lo aiuterà a capire che esistono tonalità differenti.

Anche gli strumenti giocattolo a percussione possono andare bene, come un piccolo tamburo o una mini-batteria incoraggia tuo figlio a suonare il suo strumento mentre ascolta una canzone che conosce e incoraggialo a tentare di andare a tempo, se ci riesce. Se sentire tuo figlio che batte tutto il giorno sulla batteria ti fa venire il mal di testa, sappi che esistono altri modi per insegnare a tuo figlio ad ascoltare.

Quando giochi con lui, domandagli cosa sta facendo: ”Cosa stai disegnando?”, oppure ”Preferisci giocare con l’automobilina verde o con quella rossa? In questo modo il bambino capirà che ti interessa quello che lui sta facendo e allo stesso tempo interagire con te lo aiuterà a riflettere, perhé cerca di spiegarti quello che sta facendo.