È un libro di Jean-Olivier Héron e Domitille Héron, che puoi leggere insieme al tuo bambino, facendo con lui gli opportuni commenti sulle avventure dei due eroi protagonisti.

È un libro che si può leggere dai sei anni, molto piacevole e che alla fine suggerisce una morale: che in ogni difficoltà bisogna sempre cercare una pratica via d’uscita, come Giulio e Marta, i due topi curiosi che, attraverso un buco, trovano il modo di visitare il mondo reale, dove trovano accoglienti case di bambole, ma anche gattoni ostili che si fanno di carta per rendere difficile anche la tranquilla vita dei piccoli coraggiosi.

Il buco è il filo conduttore del libro e, con idonee illustrazioni presenti in ogni pagina, rende più interessante la storia. Due parole sulla storia dei due topolini.

C’era una volta un libro che aveva un buco e, quando era aperto, i buchi erano due. I topolini che vivevano nel libro erano molto curiosi e un giorno scoprirono che il misterioso buco era un passaggio per raggiungere nuovi mondi e conoscere nuove realtà. Così i più coraggiosi vi si infilarono…

Si susseguono episodi divertenti, che piaceranno al tuo bambino e gli faranno capire anche che bisogna avere il coraggio di affrontare la vita in ogni difficoltà, in ogni momento, magari con prudenza e qualche buon consiglio, come ha fatto il topino Miko che, giocando dove non avrebbe dovuto, rompe un vaso e si consulta con l’animale di pezza…

Beh, non sono tutti come i gattoni ostili che cercano di rendere difficile la tranquilla vita dei topolini coraggiosi. C’è ancora chi sa dare buoni consigli, almeno si spera…Se ne consiglia la lettura.

Dettagli del libro

Titolo: Il libro che aveva un buco

Autore: J. Olivier Héron

Traduttore: Schianchi M.

Illustratore: Héron D.

Editore: Motta Junior

Data di Pubblicazione: Maggio 2008

Pagine: 96