Nel secondo semestre del 2011, si è registrato un calo delle quotazioni delle case di Imperia nella misura dello 0,7% rispetto al semestre precedente.

Monitorando la città per zone, troviamo in zona Porto Maurizio prezzi stabili, tuttavia le nuove costruzioni non si vendono a causa della difficoltà di accesso al credito. Acquistano casa investitori che con 150-250 mila euro comprano soprattutto bilocali e trilocali da mettere a reddito e famiglie in cerca della prima casa. Le famiglie preferiscono i trilocali dotati di balconi, terrazzi, giardini e posto auto. Dinamico il mercato delle locazioni anche per la presenza di studenti universitari iscritti alle facoltà di Giurisprudenza, Infermieristica e Fisioterapia.

Calo dei prezzi delle abitazioni del 5,6% anche nella zona di Borgo San Moro, secondo Tecnocasa, mentre a Borgo Marina i prezzi sono rimasti stabili. Anche in questa zona la difficoltà di accesso al credito e le incertezze per l’attuale situazione socio-economica hanno rallentato il mercato e allungato i tempi medi di compravendita fino a 6-8 mesi nella zona di Borgo San Moro, mentre si sono mantenuti stabili, entro circa 2-3 mesi, nell’area di Borgo Marina. Nelle zone leggermente interne, a circa 1 km dal mare, c’è stato un incremento di vendite di prime case, in seguito al calo dei prezzi.

In forte aumento le persone che arrivano dalla Costa Azzurra, soprattutto da Mentone, Nizza e Monaco, per acquistare anche a scopo investimento. Numerosi coloro che smobilizzano gli investimenti finanziari per investire nel mattone, bene rifugio più sicuro soprattutto in periodi di incertezza. Si segnala anche una forte domanda di box, sempre più importanti quando l’appartamento è valutato oltre i 200 mila euro.

Nella zona orientale di Imperia acquistano soprattutto investitori, che mettono a reddito bilocali e trilocali da 120-170 mila euro per darli in locazione in genere a giovani coppie e single, ma anche a studenti e lavoratori.

Anche nell’area di Oneglia Mare non si segnalano variazioni nei prezzi e il mercato si è dimostrato piuttosto dinamico. Gli acquirenti sono prevalentemente investitori che cercano soluzioni di prestigio, di solito bilocali; coppie di mezza età che hanno immediata disponibilità di liquidità e turisti provenienti soprattutto da Torino, Cuneo e Milano per la ricerca della seconda casa; acquistano, anche se in misura minore, turisti stranieri e nuove coppie.

Per finire, a Borgo Prino e Borgo Foce, a ridosso sul mare, non si sono registrate variazioni nei prezzi delle case. Acquistano prime case acquirenti provenienti soprattutto dalle zone limitrofe e coloro che hanno una maggiore disponibilità economica. Gli acquirenti di seconde case, invece, in genere sono residenti a Cuneo, Milano e Torino e cercano un bilocale nelle vicinanze del mare o un trilocale nell’entroterra, ma dotato di ampio spazio esterno.