L’indagine Tecnocasa sul mercato della casa vacanza ha monitorato le principali città della Liguria con le rispettive province.

Iniziando da Genova e dalla sua provincia, oggi puntiamo l’attenzione sul mercato della casa vacanza di Sestri Levante, dove si registra un calo dei prezzi (-6,3%) ma una domanda stabile. Infatti, nei primi mesi del 2012 la domanda di casa vacanza è in leggera ripresa dopo un periodo di incertezza, anche se in generale i potenziali acquirenti sono più riflessivi.

Per quanto riguarda la tipologia, in genere la preferenza va a trilocali e bilocali, con possibile posto auto e spazio esterno per i quali gli acquirenti presentano una disponibilità di spesa compresa tra 220 e 300 mila euro. In calo i valori in particolare per le abitazioni più grandi. Ad acquistare a Sestri Levante sono famiglie che provengono dalla stessa regione, ma anche dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna.

Più ricercate le abitazioni situate tra la spiaggia e la ferrovia che attraversa la città, in particolare in viale delle Rimembranze, viale Vittorio Veneto e lungomare Descalzo, dove l’offerta abitativa va dagli appartamenti costruiti tra gli anni ’40 e gli anni ’50 in piccoli condomini alle case dei pescatori e alle ville singole in stile liberty.

Per quanto riguarda i prezzi, sono diversi in rapporto alla distanza dal mare: le abitazioni sul lungomare in buono stato costano 9000 – 10.000 euro al mq, nelle strade interne, più lontane dal mare, i prezzi scendono a 5000 euro al mq., nella zona oltre la ferrovia, invece, le compravendite di seconda casa sono poche, anche se si può acquistare a 4000 euro al mq.

Il mercato delle locazioni estive è più dinamico nei mesi di luglio ed agosto con richieste maggiori per il mese di agosto. Vengono richiesti appartamenti con vista mare e balcone. Aumenta la domanda di casa vacanza in condivisione tra famiglie di parenti. Infatti si cercano tagli grandi di almeno 6 posti letto per poter risparmiare.

Nell’ex area Fit le nuove costruzioni costano 6000 euro al mq. Sono in corso lavori per nuove soluzioni abitative e complessi commerciali.

Se ci spostiamo a Lavagna, notiamo che le quotazioni delle abitazioni non hanno subito ribassi. Acquistano la seconda casa in quest’area acquirenti che risiedono in Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte e sono disposti a investire 200-250 mila euro nell’acquisto di bilocali e trilocali, con vista mare, anche se la presenza della ferrovia che scorre parallelamente alla costa rende più difficili le operazioni di compravendita.