Il regista inglese Ken Loach ritorna sul grande schermo con una commedia brillante, drammatica e ironica, “Il mio amico Eric” (in originale “Looking for Eric”), in uscita al cinema dal 4 dicembre.

Eric Bishop è un uomo di mezza età, la cui vita va a rotoli. Ha abbandonato la moglie e amore della sua vita, fa il postino e si ritrova a dover crescere due adolescenti figli di un’altra compagna che lo ha lasciato. In un profondo momento di depressione, Eric si aggrappa al suo idolo, Eric Cantona, calciatore di culto degli anni 90, leggenda del Manchester Utd.

Eric Cantona prende forma e, come un amico immaginario, lo aiuta a recuperare la propria vita, ricostruendo il rapporto con l’ex moglie e salvando i figliastri da brutti guai.

“Il mio amico Eric” è una commedia surreale ed emozionante, intrisa di humour inglese, ironico e tagliente, e piena di umanità.

Il regista Loach racconta nuovamente, con il suo stile realistico e spesso crudo, la classe operaia, ma questa volta ne racconta i sogni, le speranze con un tocco di frizzante ironia.

Come ha dichiarato lo stesso regista:

è un film che parla di amicizia e di prendere atto di quello che sei. È un film contro l’individualismo: siamo più forti insieme che da soli.

Gli appassionati di calcio impazziranno per i flashback dei principali gol di Cantona, mentre tutti gli altri potranno godere di una commedia intelligente, briosa e ben articolata.

Nel cast Steve Evets, Eric Cantona, Stephanie Bishop, Gerard Kearns, Stefan Gumbs, Lucy-Jo Hudson, Cole Williams, Matthew McNulty, Laura Ainsworth, Max Beesley, Kelly Bowland.