Durante l’ultima puntata del talk-show politico Annozero, Michele Santoro ha annunciato in diretta che il premier Silvio Berlusconi aveva intenzione di intervenire telefonicamente nel programma.

Aspettando che il presunto collegamento fosse stabilito, Santoro ha continuato con la scaletta prevista e quindi con l’intervista a Stefania Ariosto. Il tempo intanto trascorreva, e dopo un po’ viene inquadrato Santoro che con gesti eloquenti chiede lumi alla regia. Di fatto la trasmissione termina senza alcuna telefonata. Santoro chiude la trasmissione forse un po’ stizzito dicendo:

“Se dovesse chiamare Berlusconi ditegli che noi siamo in camerino e torniamo qui, non c’è problema.”

Nonostante le smentite di Berlusconi, che nega fortemente alcun interessamento per la trasmissione dicendo di “spendersi in telefonate più divertenti”, quello che è successo giovedì sera è stato frutto di un banale fraintendimento tra il dirigente Rai Massimo Lavatori e Santoro.

Massimo Lavatori, secondo DGmag, ha spiegato la situazione dicendo di aver:

“ricevuto una telefonata dalla direzione, che mi ha chiesto il numero della regia audio del programma perché c’era la possibilità di questo intervento. Ho fatto allertare Santoro, purtroppo c’è stato un equivoco e il Berlusconi potrebbe intervenire è diventato, in assoluta buona fede da parte di Michele, Berlusconi vorrebbe intervenire. Ma alla fine non ha chiamato nessuno”

Michele Santoro, a posteriori, spiega ad adnkronos che:

“Mentre ero in diretta mi è arrivato un biglietto con scritto «Liofredi fa sapere che Berlusconi vorrebbe intervenire». Visto che in passato mi sono espresso spesso contro le telefonate improvvise in diretta, l’ho interpretata un po’ come una richiesta di ok. E quindi ho detto simpaticamente che ci avrebbe fatto molto piacere e che eravamo pronti. Poi abbiamo dovuto far parlare Stefania Ariosto, il cui intervento in collegamento era molto in ritardo sulla scaletta. E fra l’altro volevo evitare sovrapposizioni che avrebbero potuto mettere in imbarazzo l’una o l’altro