Primo classificato per il concorso Cristal Vision, organizzato da Swarovski e Design Boom, il mouse di cristallo è stato scelto come migliore in gara tra 4074 prodotti creati appositamente per privilegiare il connubio tra materiali preziosi e tecnologia di consumo.

Ideato in Nuova Zelanda da Jeremy Doherty, Simon Doherty e Dareen Doherty, il mouse è frutto di una manipolazione sensuale del materiale, una forma tutta al femminile, che ricorda vagamente un cigno, pensata per donne importanti che vivono il loro personale stile in ogni piccolo particolare.

Dotato di tecnologia wireless, sul collo di questo cigno, troviamo il cristallo usato per effettuare lo scroll. Il corpo del cigno diventa un comodo supporto per la mano e lascia libere le dita di spostarsi sui tasti che si trovano lateralmente.

I tre neozelandesi hanno unito le loro menti creative allo scopo di fornire un oggetto che potesse essere sfruttabile dal punto di vista commerciale, pur sempre mantenendo il target elevatissimo, e allo stesso tempo che fosse un oggetto degno del marchio Swarovski. Possiamo immaginare di poter avere un giorno un portatile tutto di cristallo?