Un lieto fine per Bibi Aisha, la 18enne comparsa sulla copertina del Time di agosto col volto sfigurato a causa delle violenze del marito talebano.

Oggi Aisha è felice e sorride, ma soprattutto ha un naso nuovo. È così che si è mostrata davanti a Mary Shriver, moglie del governatore Arnold Schwarzenegger, quando ha ricevuto il premio Enduring Heart Award. Premio che la fondazione Grossman Burn consegna alle donne coraggiose vittime della barbarie umana.

Aisha è una delle tante, tantissime donne che ogni giorno sono vittime di violenze da parte di uomini. La giovane, infatti, dopo essere stata costretta a sposare un talebano, si è ritrovata a fare la schiava, in quella che doveva essere la sua nuova casa.

Vittima di abusi e costretta a dormire nella stalla con gli animali, Aisha decide di scappare. Durante la fuga, però, viene scoperta e in seguito

condannata da un giudice talebano all’amputazione di naso e orecchie. A eseguire la condanna, lo stesso marito, che l’ha poi abbandonata sulle montagne del sud dell’Afghanistan.

Aisha è stata salvata da alcuni membri dell’associazione Women for Afghan Women, che dopo averla trovata in fin di vita, l’hanno subito trasferita a Kabul. Adesso la giovane si trova a Los Angeles dove sta ricevendo le cure necessarie che le permetteranno di riavere un naso nuovo. A momento Aisha indossa una protesi al naso, ma presto tutto tornerà come un tempo, grazie anche alla fondazione Grossman Burn, che sta finanziando le cure.