Binomi inscindibili sembrano essere la ricetta delle fiction Mediaset. Dualismi come “L’onore e il rispetto” o “Il falco e la colomba” saranno in buona compagnia nella prossima stagione: è infatti in arrivo “Il peccato e la vergogna“, sceneggiato drammatico ambientato nel periodo del fascismo, che vedrà protagonista l’inscindibile coppia televisiva formata da Gabriel Garko e Manuela Arcuri.

“Il peccato e la vergogna” è una miniserie di sei puntante prodotta dalla Ares, con la regia di Luigi Parisi e Alessio Inturri, che andrà in onda nell’autunno del 2010.

Garko è Nito, piccolo delinquente abbandonato dalla madre, che ha trascorso la propria infanzia al riformatorio. Una volta cresciuto, entra nella milizia fascista e si fa largo tra le camicie nere, anche grazie alla sua intransigenza contro chi non rispetta le leggi razziali.

La Arcuri, invece, è Carmen, donna che inneggia alla resistenza e lotta in favore degli ebrei e, in generale, di coloro che sono invisi al regime. Nito si innamora perdutamente di Carmen, ma la storia della propria vita non gli ha insegnato ad amare, per cui la donna diventa un oggetto del desiderio da possedere con tutte le proprie forze e in maniera spesso violenta.

Che il seminario per le fiction neorealiste organizzato dal Governo stia dando i suoi frutti? Lo potremo sapere solo tra un anno. Intanto, le indiscrezioni raccontano che il lato storico del dramma televisivo sarà un mero sfondo, sul quale agiranno personaggi senza alcuna pretesa di essere rappresentativi del periodo.