A vuoto di idee nuove e originali?

La 20th Century Fox sembra proprio di sì, e così ha pensato all’ennesimo reboot de “Il pianeta delle scimmie“, film di fantascienza del 1968 diretto da Franklin J. Schaffner e basato sull’omonimo romanzo di Pierre Boulle.

Questo film ha avuto diversi sequel e anche un remake nel 2001 diretto dall’eclettico Tim Burton che fu stroncato dalla critica e che deluse ferocemente i fan della saga. Ma questo non ha intimidito o rallentato la 20th Century Fox nel perseguire i suoi bizzarri progetti.

Si tratterrà di un prequel dal titolo “Caesar“, che racconterà di come le scimmie siano riuscite a ribellarsi agli esseri umani.

Caesar” è:

“la scimmia geneticamente modificata, che grazie alla sua intelligenza superiore riuscirà ad organizzare la rivolta contro gli umani, sopraffacendoli”.

L’annuncio di questo prequel era stato lanciato già nel 2008, poi, a causa dell’abbandono dello sceneggiatore Scott Frank (“Minority Report”) e dei costi troppo elevati, l’idea sembrava esser naufragata.

A produrre il nuovo film ora sarà Peter Chernin, mentre la sceneggiatura sarà affidata a Jamie Moss (“Street Kings”, “Ghost in the Shell”, “X-Men First Class”).

Ancora non ci sono certezze sul possibile nome del regista a cui il progetto verrà affidato.

Rifare e rimaneggiare vecchie storie non ha mai portato nulla di buono, l’unica speranza risiede nelle nuove tecnologie e chissà se, grazie a queste, le scimmie riusciranno a stupire lo spettatore, magari in 3D.