Essere figli di gente ricchissima è talvolta una croce, ma è molto più spesso una delizia.

Questo deve aver pensato il figlio undicenne del presidente dell’Arzebaigian, uno stato dell’ex Unione Sovietica che grazie al petrolio sta vivendo un periodo d’oro. Ricchezza però divisa tra pochi uomini, visto che i sette miliardi di dollari realizzati ogni anno non raggiungono mai la gran parte della popolazione costretta a vivere in condizioni poco agevoli in un paese per niente ospitale a causa delle condizioni climatiche.

Heydar Aliyev, questo il nome del ragazzo, si è visto intestare nove residenze situate a Dubai del valore complessivo di 44 milioni di dollari. Ma per non scontentare le altre due figlie Leyla e Arzu, il presidente ha acquistato altre proprietà fino ad arrivare complessivamente alla cifra di 75 milioni.

Una bella spesa per un uomo che, stando ai dati ufficiali, dovrebbe guadagnare “solo” 228.000 dollari l’anno, in uno stato dove però il tasso di corruzione è molto elevato.