Si potrebbe pensare che uno degli eredi al trono di Inghilterra, superati i 26 anni, decida di mettere la testa a posto e diventare un distinto rappresentante del compassato popolo inglese. Così non è però per il Principe Harry.

Il figlio minore di Carlo e Diana ha passato i giorni successivi alle celebrazioni ufficiali del suo compleanno saltando da una festa a un’altra, facendosi fotografare in giro per Londra ben dopo le 5 del mattino non proprio lucidissimo.

Lo scorso sabato, infatti, è stato immortalato fuori da un locale del centro di Londra con gli occhi appannati dall’alcol alla fine di una serata che era iniziata nel lussuosissimo Grosvernor House Hotel, da cui si è però allontanato in compagnia di una brunetta. Si è poi scoperto, però, che la ragazza in questione era solo la cugina di Harry, Zara Phillips

Pochi giorni prima, il principino si è lasciato andare a celebrazioni alcoliche durate per più di otto ore, durante le quali ha continuato a fumare e bere birra fino alle prime luci dell’alba, circondato da giovani ammiratrici di buona famiglia. Ma tutto questo era ancora troppo poco per il giovane regale.

Harry ha, infatti, tenuto una festa la cui principale attrazione erano dei palloncini ripieni di un gas esilarante, noto come “hippy crack” che, se inalato, può indurre una smodata euforia che dura per poco più di due minuti e che, combinato con l’alcol, può portare a conseguenze disastrose. La vendita di questi palloncini non è illegale in Inghilterra, ma è chiaro che l’abuso è altamente sconsigliato. Uno degli ospiti del party ha detto al Daily Mail:

Gran parte della gente ha preso al massimo un paio di palloncini. Del resto al giorno d’oggi alle feste c’è sempre qualcuno che vende questo genere di cose, ma Harry esagera sempre.

Che l’assenza della fidanzata storica di Harry, Chelsy Davy, tornata in Africa assieme al resto della famiglia, abbia fatto tornare il principino il ragazzo difficile che era prima di conoscerla?