Lunedì 21 settembre, all’apertura delle scuole in Gran Bretagna, il principe William, duca di Cambridge, si recherà in visita all’Hammersmith Academy per sostenere il Diana Award nella campagna anti-bullismo #Back2School. Il Diana Award, ispirato alla defunta principessa, madre del principe William e di Harry, è assegnato ogni anno a chi si batte in nome del supporto e della responsabilizzazione dei giovani. La pluripremiata organizzazione di beneficenza, fondata nel 1999, affronta, tra l’altro, temi come il bullismo e l’esclusione sociale.

Il premio, istituito come eredità di Diana Spencer (convinta come è sempre stata che i giovani hanno il potere di cambiare il mondo) fornisce anche la formazione, il servizio di tutor e i programmi per diventare ambasciatori anti-bullismo. Beneficenza e volontariato sono temi cari a entrambi i figli di Diana, ma anche alla duchessa di Cambridge.

Mentre, infatti, il principe William apre l’anno scolastico, Kate Middleton si dedica alla salute mentale dei bambini. Il 17 settembre sarà, per questo motivo, all’Anna Freud Center, una struttura londinese adibita alla ricerca scientifica e al trattamento dei disturbi psicologici e psichiatrici infantili mediante la psicoanalisi e la psicoterapia. Si tratta di un ambito in cui Kate si sta concentrando molto dopo la nascita della principessa Charlotte. Un altro impegno, secondo fonti vicine alla corte, è previsto a fine mese.

Anche in passato, d’altronde, ha esortato più volte l’opinione pubblica di non dimenticare la questione della salute mentale, soprattutto quando riguarda l’infanzia e l’adolescenza. A marzo, in occasione della campagna “Time to Mind“, un progetto creato dal Times, ha chiesto pubblicamente maggiori investimenti nel settore.