Quarti di finale al WTA di Eastbourne, dove grande protagonista continua a essere Daniela Hantuchova.

Il suo sembra proprio essere un momento d’oro: la slovacca prima elimina la fresca vincitrice del Roland Garros, la cinese Na Li, e completa ora l’opera grazie alla vittoria nei quarti con Venus, l’ultima rimasta delle due sorelle Williams.

Galleria di immagini: Daniela Hantuchova e Venus Williams

Una vittoria convincente per 6-2 5-7 6-2 che impone alla venere nera la prima sconfitta dopo il suo rientro dall’infortunio agli addominali, rimediato lo scorso gennaio durante gli Australian Open. Questo il commento della slovacca dopo il successo:

“Questo è il mio momento preferito dell’anno – la stagione dei campi in erba – e mi sento veramente bene. La mia forma è buona”.

La vittoria proietta quindi la Hantuchova in semifinale, dove ad attenderla ci saranno le altre vincitrici dei quarti: la Stosur (Aus), che si impone sulla Zvonareva (Rus) con il punteggio di 4-6 7-6 6-4, la Kvitova (R.Cec) vincitrice nel match con la Radwanska (Pol) per 1-6 6-2 7-6 e quella Bartoli (Fra), eliminata al Roland Garros dalla nostra Francesca Schiavone e vincitrice per ritiro sulla Azarenka (Bie).

Soddisfazioni azzurre nel tabellone maschile, con Andreas Seppi che centra le semifinali battendo per 6-2 6-7 6-3 il belga Olivier Rochus. Il successo lo proietta direttamente verso la sfida con il russo Igor Kunitsyn, vincente nell’incontro con il francese Julien Benneteau per 6-3 6-2. Le buone notizie per il nostro tennis non finiscono però qui a Eastbourne. Nel torneo di Rosmaren ben due le italiane che centrano l’accesso alle semifinali.

Roberta Vinci compie la sua personale impresa contro la numero tre del tabellone Yanina Wickmayer, tennista più a suo agio sull’erba e con la quale non aveva mai vinto. Il risultato è un 6-4 6-4 che fa ben sperare in vista dell’incontro che la vedrà opposta alla vincitrice del match tra la Cibulkova e la Kuznetsova, rispettivamente testa di serie numero cinque e numero due.

Avanti anche Romina Oprandi. Dopo aver eliminato nientemeno che la numero due del ranking mondiale Kim Clijsters, l’italiana ha ragione della giapponese Kimiko Date-Krumm per 7-6 6-4. In semifinale si troverà di fronte l’australiana Jelena Dokic. Chiude il panorama azzurro una giovane promessa del nostro tennis al femminile, la diciannovenne Camilla Giorgi, che ha centrato la qualificazione nel tabellone principale di Wimbledon.