Non è più solo un luogo comune pensare che una vita rilassata migliori la qualità della vita e la renda più lunga. Recenti studi condotti da due università californiane, quella di Davis e quella di San Francisco, hanno dimostrato come uno stato mentale rilassato e tranquillo agisca sulle cellule, ringiovanendole.

In uno stile di vita come il nostro, in cui si è sempre a rincorrere qualcosa, il lavoro, lo studio, la famiglia, lo stato di benessere e relax lo si può ricavare solo da sedute di yoga o di meditazione, momenti in cui ci si dimentica di tutto e si entra in contatto solo con il proprio corpo e di conseguenza con noi stessi.

Gli studi condotti su un campione di 30 persone per la durata di 3 mesi, si sono basati proprio su sedute individuali o collettive di meditazione tenute da un maestro indiano. I dati tratti dalle analisi hanno evidenziato che i soggetti, grazie a questo training, hanno raggiunto una maggiore consapevolezza e, di conseguenza, una maggiore sicurezza nel gestire le tensioni.

Naturalmente non è la sola meditazione a favorire un aumento della longevità ma, soprattutto il benessere generale che rinvigorisce le cellule. Impariamo a contenere lo stress per il bene degli altri e della nostra stessa vita.