Val Starks è una mamma di Denver che ha rimproverato in modo inusuale la figlia tredicenne. La donna ha scoperto che la ragazzina pubblicava sulla sua pagina Facebook foto in cui si mostrava in reggiseno, dicendo di avere un’età diversa da quella vera e attirando l’attenzione di ragazzi molto più grandi di lei.

La donna, infuriata, ha deciso di rimproverare pubblicamente la figlia, postando sul social un video di cinque minuti in cui smentisce tutte le affermazioni della figlia:

“In verità, questa è una ragazzina di 13 anni che guarda ancora Disney Channel, che ha l’orario di messa a letto, va a dormire alle dieci, che non si sa ancora pulire il culo da sola”.

La ragazza, in lacrime, è stata costretta dalla madre non solo ad ascoltare tutto il rimprovero in diretta, ma anche a ripetere ad alta voce le sue affermazioni. Il video ha raccolto ben undici milioni di visualizzazioni, scatenando negli Stati Uniti un acceso dibattito: c’è chi è pienamente d’accordo con il metodo severo utilizzato dalla signora Starks, e chi invece è convinto che sarebbe stata sufficiente la chiusura del profilo social della tredicenne. Critiche a parte, la donna è fiera del suo rimprovero pubblico tanto da chiarirlo in modo categorico in un post:

“Ci vuole davvero un villaggio per crescere un bambino. Ho fatto tutto questo per mettere la pulce nell’orecchio di un padre o di una madre su quello che il loro figlio sta facendo, ti ringrazio Dio perché hai usato una peccatrice come me per dare consapevolezza al mondo sulle conseguenze pericolose dei social“.