Un alimento fermamente consigliato nella grande varietà delle diete è il riso, utile per contrastare l’obesità e consigliato quando si soffre di patologie problematiche come l’ipertensione e il diabete: il riso rappresenta il piatto principale nel mondo orientale, basta pensare che Indonesia e Cina sono i primi consumatori al mondo con mediamente 150 kg di consumo pro capite all’anno, mentre negli Stati Uniti, famosi per la popolazione con gravi problemi di peso, le quantità consumate all’anno individualmente si riducono drasticamente a soli 9 kg di riso.

Questo alimento è fondamentale per una dieta ipocalorica equilibrata, perché ha un bassissimo contenuto di sodio, disintossica e contiene un’altissima concentrazione di vitamine del gruppo B e carboidrati semplici che vengono immediatamente metabolizzati dall’organismo senza incamerare grassi. Ma se si intende seguire un regime alimentare volto a diminuire il peso corporeo con maggiore efficacia, è consigliabile consumare il riso integrale, perché aiuta il metabolismo a consumare una quantità superiore di calorie rispetto al riso raffinato.

Il riso integrale è ricco di fibre, basta pensare che una porzione ne contiene addirittura il 14% del fabbisogno giornaliero, favorendo il benessere intestinale e la riduzione di colesterolo. Un recente studio condotto dall'Università di Medicina di Harvard, ha evidenziato risultati evidenti nel dimagrimento grazie al consumo di riso integrale rispetto al riso raffinato.

Infatti, il riso aiuta a dimagrire tutti, persino le persone affette da celiachia che causa una grave intolleranza al glutine, perché le fibre contenute hanno un prodigioso effetto saziante, che implica al corpo una minore assunzione di cibo; inoltre trattiene i liquidi, quindi aiuta a sgonfiare migliorando la silhouette del corpo con presenza sia di ritenzione idrica che di cellulite. Il riso integrale contiene una grande quantità di amido insieme a una minima presenza di proteine, molti sali minerali, evitando l'accumulo di tossine responsabili di malesseri generali; inoltre grazie alla vitamina PP combatte la presenza dei radicali liberi causa di dolorosi stati infiammatori.

Con la dieta del riso si possono eliminare facilmente fino a tre chili in due settimane, perché basta una semplice porzione di 50 grammi per sentirsi sazi, e l'apporto calorico è davvero irrisorio, ovvero pari a sole 62 calorie.

Per 2 settimane si possono utilizzare le molteplici varietà di riso presenti sul mercato, prediligendo sempre il riso integrale, evitando di condire il piatto con soffritti e sughi elaborati. Il consumo del riso nella dieta va sempre accompagnato con verdure al vapore e frutta oltre all'assunzione di almeno due litri di acqua iposodica e un programma adeguato di attività fisica aerobica, come la corsa o una camminata di almeno 30 minuti al giorno.

Fotostoria: 10 cibi brucia grassi e amici della dieta