Dalle prime pappe alle minestrine ai tortini dolci e salati ai budini: un pieno di salute.

Il riso è un cereale perfetto per le prime pappe, ma può essere consumato anche con gustosi condimenti, che però siano graditi al piccolo. È bene, infatti, che il riso non manchi nella sua dieta, in quanto è un alimento ad alto valore energetico e molto digeribile.

Il riso fornisce anche proteine, che tuttavia non hanno un valore nutritivo ottimale ma si possono integrare con le lenticchie o con condimenti a base di carne o di pesce o anche con il formaggio. Comunque le proprietà intrinseche del riso ne fanno un alimento prezioso non solo gustoso, in quanto contiene ferro potassio, calcio, fosforo, magnesio e vitamina PP.

Non contiene glutine: un bene per i celiaci, che con un buon piatto di riso e un condimento adatto possono soddisfare il loro gusto dolce e salato, perché il riso si può mangiare in tutte le salse, ma è così buono anche in bianco, con un filo d’olio e una grattugiata di parmigiano.

Ci sono vari tipi di riso, ma ogni tipo è adatto a una diversa cottura: c’è il riso comune, il semifino, il fino, il superfino, per cui bisogna scegliere quello giusto. Il riso comune di solito si usa per le minestre e per i dolci, perché ha il chicco morbido e piccolo; il semifino per le cotture pilaf; il fino per risotti.

È importante conservarlo bene, magari in una scatola di cartone anche perché dura più a lungo. Ma è altrettanto importante dargli il tempo giusto di cottura: se cuoce troppo diventa colloso e poco invitante anche per un bambino. Ed è importante anche controllare la scadenza al momento dell’acquisto, anche è perché un riso invecchiato fa male a tutti non solo al bambino.

Una ricettina semplice, una minestrina verde di riso che potrebbe piacere anche alla mamma.

DOSI E INGREDIENTI

Per una pappa che andrebbe bene a un anno

30 g di riso, 50 g di spinaci, 1 patata piccola, una foglia di lattuga, un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, un cucchiaino di formaggio parmigiano.

PREPARAZIONE

Lavare molto bene le verdure, sbucciare la patata, mettere le verdure in una casseruola con 100 grammi di acqua, portare a ebollizione a fuoco vivo togliendo l’eventuale schiuma che si forma. Coprire e lasciar cuocere a calore moderato per venti minuti. Quindi frullare le verdure con il brodo, aggiungere al passato il riso e cuocerlo al punto giusto. Un po’ d’olio e il parmigiano completano la preparazione. Facile, semplice, gustosa.