Torna il talento visionario di Spike Jonze, con il film “Nel paese delle creature selvagge”, da un adattamento del magnifico racconto illustrato di Maurice Sendak, il film sarà nelle sale dal 30 ottobre.

Lo stesso scrittore Maurice Sendak ha incoraggiato il regista a non sentirsi vincolato alla sua opera, invogliandolo a creare una storia personale. La trama ha richiesto un grosso sforzo di ampliamento, visto che il racconto di Sedak si legge in pochi minuti, la sceneggiatura è stata scritta da Jonze e da Dave Eggers, in un’altra intervista Jonze dice:

Volevo creare e filmare le creature selvagge in modo che Max (il protagonista) le potesse toccare, appoggiarcisi al loro respiro, le dimensioni e il peso in una maniera immediata e viscerale, e non potevo immaginare di farlo con il computer o l’animazione.

Una delle cose più faticose, è stata la realizzazione dei costumi, il film è girato in Australia, la ricerca del casting è durata un anno, fra gli attori protagonisti ci sono: James Gandolfini, Forest Whitaker, Chris Cooper, Lauren Ambrose e Paul Dano.

La lavorazione del film è durata sei anni, la pellicola è costata 100 milioni di dollari, in America è uscito il 16 ottobre e ha già incassato 35 milioni di dollari, e ha conquistato sia pubblico che critica.

La storia racconta di un bambino dispettoso; mandato in camera dopo l’ennesima malefatta, qui Max deciderà di crearsi un mondo tutto suo, popolato da creature fantastiche dove tutti devono essere felici, ma ben presto Max si renderà conto che la cosa non sarà affatto semplice come sembra, e il mondo creato non sarà così facile da governare.

Ciò che è certo, è che il talento visionario di Spike Jonze potrebbe regalarci una delle più belle sorprese dell’anno; presto vedremo.