Un po’ prepotente il bambino Leone, che richiede una certa, anche se amorevole fermezza per frenare le sue richieste.

Non è certo negativo il bambino Leone (23 luglio-23 agosto). È anzi affettuoso, espansivo, gioioso, ma gli piace comandare ed essere il protagonista, è un tantino orgoglioso, ma basta tenere a freno la sua esuberanza e fargli capire che non gli è dovuto tutto quello che chiede.

Il bambino Leone ha uno spirito competitivo e per questo riesce bene nello studio. Ama infatti distinguersi e quindi s’impegna al massimo per esprimere al meglio le sue qualità. È dotato di molta creatività ed è capace di sentimenti profondi, ma ha bisogno di sentirsi apprezzato per quello che riesce a fare o a dire. Comunque è un bambino generoso e sincero, ma può diventare aggressivo se si sente trascurato.

Abbiamo già detto che il bambino Leone fa molte richieste, ma sono richieste che hanno un costo non sempre accessibile: tutto quello che chiede deve essere diverso da quello che hanno gli altri e questa ”pretesa” vale per i giocattoli, per l’abbigliamento, per tutto quello che serve anche nel quotidiano. Ma avendo un carattere affettuoso è facile tenerlo a bada con le coccole e l’amore. Crescendo si calma.

Per quanto riguarda la salute, per il suo carattere esuberante e sempre in tensione il bambino Leone avverte facilmente la stanchezza e lo stress, che però possono influire sulle condizioni del suo cuore. Meglio frenare un po’ questa sua esuberanza e questo suo continuo voler fare ad ogni costo. Meglio che pratichi degli esercizi fisici per scaricare tutta la sua energia.

Il bambino Leone gioca volentieri con i bambini Ariete e Sagittario perché esuberanti come lui. Ma va d’accordo anche con Bilancia e Gemelli, come lui portati alla socializzazione. Buona l’intesa con Vergine e Cancro, litiga/gioca volentieri con l’Acquario e va d’accordissimo con il bambino Scorpione. Negativo il rapporto con Capricorno e Toro. Con quelli del suo stesso segno, poi, non va assolutamente d’accordo: una rivalità a tutto campo.