Qual è il modo migliore per fare carriera? Pensate che essere umili e modeste sia la strategia vincente? In tal caso avete sbagliato tutto, perché sembra che il segreto del successo sia invece quello di vantarsi e a dimostrarlo è una nuova ricerca universitaria.

Fare carriera sembra sia più semplice per chi preferisce parlare bene di se stesso, rispetto a chi cerca di minimizzare i propri successi ed è modesto. A sostenerlo è uno studio realizzato dalla Kellogg School of Management della Northwestern University pubblicato su BusinessNewsDaily, che dimostra come questa sia una cosa che va a vantaggio principalmente degli uomini.

Le donne risultano infatti più modeste e restie a vantarsi dei propri successi lavorativi, quindi per loro è più difficile ottenere avanzamenti di carriera o aumenti di stipendio. La ricerca universitaria ha coinvolto alcuni gruppi misti, composti sia da uomini che da donne che dovevano scegliere un leader. Come spiega la professoressa Paolo Sapienza, tra le autrici dello studio:

«Bloccando qualsiasi discriminazione esplicita nei confronti delle donne, cosa improbabile in un esperimento con studenti universitari, i gruppi dovrebbero mirare a selezionare il proprio individuo di maggior talento a prescindere dal sesso.»

Nonostante questo, a venire scelti sono stati soprattutto gli uomini e questo grazie alla propensione maschile verso una sopravvalutazione di sé stessi e il vanto dei propri successi, mentre le donne risultano meno esibizioniste in tal senso. La professoressa Sapienza spiega che:

«Il fatto che gli uomini tendono a sopravvalutarsi non è una sorpresa.»

Sembra quindi ci sia una cosa che le donne devono imparare dagli uomini: vantarsi di più.

Fonte: Business News Daily