Qual è il segreto per superare brillantemente un colloquio di lavoro? Non è così complicato o impossibile, la cosa migliore da fare è infatti quella di essere semplicemente se stessi. Proprio così. Un buon curriculum vitae può essere indispensabile per arrivare fino al colloquio ma, per fare una buona impressione nel corso del faccia a faccia, è la personalità a fare la differenza.

Un colloquio di lavoro vincente dipende quindi soprattutto dal modo in cui vi proponete, un elemento ancor più importante di un CV ben impaginato e ricco di esperienze e competenze. Un’intervista per un lavoro può essere impeccabile, ma è inutile se non riuscite a far trasparire la propria personalità, la visione del mondo e la personale etica professionale.

=> Scopri come rispondere al “mi parli di lei” durante il colloquio di lavoro

Tra i consigli forniti da alcuni esperti nel settore dei colloqui, uno dei principali è proprio quello di rimanere sempre se stessi. Un approccio diretto, non troppo rigido e formale, può essere l’arma in più per sbaragliare la concorrenza e aggiudicarvi il posto di lavoro. L’onestà in genere è infatti ben vista e una risposta sincera può sorprendere in positivo l’intervistatore, rispetto a una standardizzata e anonima.

Un altro elemento importantissimo è l’entusiasmo. Se riuscite a trasmettere un vero amore, una reale passione per la professione per cui avete fatto domanda, la persona che avete di fronte non potrà fare a meno di notarla e tenerla in considerazione, rispetto ad esempio a chi si propone giusto per ottenere un posto di lavoro, ma senza alcun reale entusiasmo.

Un altro consiglio fondamentale? Rilassatevi. È vero che è una cosa più facile a dirsi che a farsi, però un approccio rilassato e poco nervoso fornirà sicuramente un’impressione positiva di voi. Provate a pensare di trovarvi a un incontro con una vostra amica per una piacevole chiacchierata, anziché pensare al colloquio come a un incontro in cui verrete giudicate passivamente dall’altra persona.

Infine, la cosa più importante è non pretendere di essere chi non siete. Proponete voi stesse, la versione migliore di voi stesse, e vedrete che in questo modo riuscirete ad affrontare il colloquio nella maniera più positiva possibile.

Fonte: CareerBuiler