Trovare lavoro non è certo facile e più il tempo passa e più ci si sente demotivati e stanchi. Ma il segreto sta nel pensare positivo. Secondo uno studio condotto dall’Università del Minnesota chi ha un atteggiamento positivo ha una maggiore spinta nella ricerca di un impiego, soprattutto nel primo periodo.

Nel trovare lavoro spesso accade di non avere risposta curriculum dopo aver inviato, magari più volte, il proprio curriculum vitae; questo fatto non fa altro che minare la propria autostima e, di conseguenza, anche l’atteggiamento positivo viene meno.

Sempre secondo i ricercatori per mantenere alta la motivazione nel tempo si deve costantemente cercare di essere intraprendenti e prendere iniziative. Il test in questione ha evidenziato che i partecipanti, entro il quarto mese dall’inizio della ricerca del posto di lavoro, hanno trascorso meno tempo nella ricerca passando da 17 a 14 ore settimanali.

Dunque, mai farsi sopraffare dagli eventi, subendoli passivamente; per questo è bene sia circondarsi di persone che possano sostenervi moralmente, che compiere attività quotidiane dalle quali poter avere una risposta positiva. In ultima analisi, è bene avere atteggiamenti positivi nella ricerca di un posto di lavoro anche quando la risposta avuta non è quella tanto attesa.

Fonte: Savvysugar