Ecco quali sono le fasi più importanti e le indicazioni da tenere in considerazione nei primi anni della sua vita: da 0 a tre mesi, tra i tre e i sei mesi, dai sei ai dodici mesi, da uno a sei anni. Seguiamo il sonno del bambino attraverso queste fasi importanti della sua vita e impariamo ad adeguarci.

Il suo sonno da 0 a tre mesi

I fattori più importanti e i dati più rilevanti in relazione al sonno nei primi tre mesi di vita del neonato sono i seguenti:

*LA FASE REM: il neonato ha una fase maggiore di sonno REM, quella in cui gli occhi si muovono rapidamente sotto le palpebre chiuse. La percentuale della fase REM raggiunge anche il 50% del sonno totale. Questo è dovuto al fatto che il neonato sta imparando moltissime cose nuove. Un’altra percentuale di sonno REM sembra favorire la stimolazione e la maturazione del cervello.

*CESAREO ATTIVO: i bambini nati con il cesareo restano più tempo nel sonno attivo rispetto ai piccoli nati per via vaginale.

*RISVEGLI CRESCENTI: i neonati si svegliano approssimativamente ogni 3-4 ore e poi potrebbero restare svegli per 1 o 2 ore. Questo periodo di veglia diurna aumenterà lentamente fino a 3-4 ore, verso la 16^ settimana di vita.

*SONNI DI 4 ORE: a tre settimane, la durata media del periodo maggiore di sonno è di circa quattro ore.

*LATENZA DI 30 MINUTI: il tempo medio che impiega un bambino di due mesi ad addormentarsi è conosciuto come latenza del sonno e ha una durata approssimativa di mezz’ora.

*INTERRUZIONI FREQUENTI: durante i primi due mesi il sonno è molto interrotto e sono piuttosto frequenti dei bruschi risvegli.

*LUCE E BUIO: dalla sesta settimana i modelli del sonno iniziano a stabilire una relazione con il ciclo luce-buio. Il neonato inizia a dormire di più la notte.

*SONNO CONTINUATO: verso il terzo mese, circa il 70% dei bimbi dorme per cinque ore continuate, durante la notte.

*DIFFICOLTÀ AD ADDORMENTARSI: a partire dal terzo mese, si può notare una certa difficoltà nel far addormentare il piccolo, determinata dal desiderio del bambino di rimanere in contatto con le persone e il mondo che lo circonda.

*MODELLO DIURNO: al termine dei primi tre mesi di vita, l’orario del sonno diurno è abbastanza consolidato. Alla quinta settimana il 66% dei neonati fa i suoi sonnellini diurni, tutti i giorni più o meno alla stessa ora; alla 12^ settimana la percentuale sale al 90% dei bambini.

A domani per il sonno dai tre ai sei mesi.