L’azienda californiana NeuroSky da tempo sta studiando un modo per poter controllare vari oggetti tecnologici tramite le onde cerebrali. Grazie ai numerosi studi compiuti ha saputo realizzare il prototipo funzionante di un apparecchio molto particolare.

Il prototipo è stato presentato al CTIA Wireless IT & Entertainment 2008: esteticamente l’apparecchio ricorda delle normali cuffie a padiglione largo che comunemente si utilizzano per ascoltare musica ma in realtà, all’interno, sono situati dei sensori in grado di rilevare con precisione le onde cerebrali di tipo ? e ? che rappresentano rispettivamente la veglia ad occhi chiusi o una normale attività cosciente.

NeuroSky Sensor2

Negli ultimi anni sono stati presentati diversi apparecchi con le caratteristiche sopraccitate ma si è sempre trattato di oggetti tutti destinati al campo medico. La novità del NeuroSky Sensor sta nel fatto che è in grado di controllare piccoli dispositivi ,come ad esempio i cellulari, grazie all’ottimizzazione della ricettività dei sensori e ad un software di ultima generazione da installare sull’oggetto con cui si vorrà interagire.

Tramite una connessione Bluetooth sarà possibile tracciare sul cellulare un grafico delle onde cerebrali con tanto di colore in base all’umore e allo stato di concentrazione, ma più interessante si è rivelata la presentazione di un videogioco in cui il personaggio protagonista esegue determinate azioni in risposta al pensiero e alla concnetrazione del giocatore.

È inoltre integrata una funzione che permette di mostrare in ordine cronologico le reazioni del cervello e delle relative onde in seguito ad una serie di operazioni aritmentiche e di stabilire il grado di concentrazione che il soggetto è in grado di ottenere di fronte alle diverse operazioni.

Ovviamente si tratta di piccole scoperte nei confronti di un mondo totalmente nuovo e non sono state stabilite date di messa in produzione o di presentazioni ufficiali del sensore.