Mamme giocoliere, tra casa, figli e lavoro. Ecco come potrebbero essere definite la quasi totalità delle madri contemporanee, la cui giornata dovrebbe essere di almeno 30 ore per potersi ritagliare un po’ di spazio per se stesse.

 Il tempo che una mamma riesce a dedicarsi ogni giorno, invece, è pari a soli 26 minuti.

Questo secondo una recente ricerca inglese presentata in concomitanza con la Giornata Internazionale della Donna, la tradizionale festa dedicata al mondo femminile che cade l’8 marzo.



Galleria di immagini: Maternità e lavoro

Secondo il “Social Issues Research Centre”, infatti, ci sarebbe un abisso tra le madri di oggi e le donne degli anni ’30, che potevano gestire gli impegni e i doveri quotidiani in modo molto più semplice. Tre mamme su dieci, invece, affermano oggi di avere circa tre ore in tutta la settimana da impiegare per svolgere attività personali.





E ancora, circa nove su dieci sostengono di avere pesanti sensi di colpa per il tempo che non riescono a dedicare ai figli. Delle mille donne che hanno preso parte al sondaggio, infatti, la maggioranza afferma di sentirsi perennemente sotto pressione e, di conseguenza, inadeguata al ruolo di madre.



Kate Fox, responsabile dell’indagine, ha sottolineato questo aspetto che caratterizza il menage familiare di molte madri di oggi.

“C’è una crescente pressione sulle madri, costrette a fare un doppio turno di lavoro, cioè essere la madre perfetta a casa oltre al lavoro che svolge fuori”.



Il supporto dei familiari e soprattutto quello di mariti e compagni, quindi, diventa sempre più importante nelle famiglie contemporanee, anche se la tendenza generale delle donne con figli è anche quella di trovare sostegno, e conforto, all’interno dei social network popolati da mamme che si trovano nella stessa identica situazione.


A pensarci bene, che cosa si può fare in poco meno di mezzora? Le uniche cose che vengono in mente sono una piacevole doccia rilassante, oppure dedicarsi a una manicure fai da te spesso poco soddisfacente, o anche leggere una decina di pagine di un libro.

Non è un po’ troppo poco?