State studiando con il capo chino sulla vostra scrivania da svariare ore ormai, la vostra vista è appesantita e non riuscite a sistemare la lampada in modo da illuminare correttamente il piano di lavoro senza che vi risulti di intralcio.

E se potessimo avvolgere la lampada ad un qualsiasi sostegno, anche un braccio, in modo da adattarla fisicamente alle nostre esigenze?

L’idea è sicuramente molto buona ma è altrettanto realizzabile? A quanto pare si, come ci dimostra l’azienda spagnola SystemDesignStudio con iLamp.

La lampada, disegnata da Helbert S. Ferreira e Remi A. Melander, è proprio come l’avremmo sempre desiderata: snodabile e malleabile con la sola trazione delle dita e la struttura in silicone bianco le consente di rimanere salda nella forma assegnatale.

Su una delle due estremità, quella non collegata al cavo dell’alimentazione, è presente uno screen realizzato con un polimero elettroeluminescente. Questa scelta consente all’utente, se lo desidera, di ripiegare anche la superficie coinvolta nell’emissione della luce senza causare danni o incrinature.

La lampada ha una struttura potenzialmente invulnerabile data la sua resistenza ad urti o a cadute accidentali. Inoltre è molto sottile, quindi molto leggera e comoda da maneggiare.

Non sono note informazioni sul prezzo ma indipendentemente da questo è sicuramente un oggetto da non perdere.