Per i designer sta diventando sempre più difficile creare nuovi modelli in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico in costante aumento… reinventare gli oggetti della quotidianità in chiave luxury non basta più, ecco allora emergere stravaganza e originalità: Illuminant Pendant, la lampada “volante”.

La lampada, dall’aspetto molto simile ad una medusa fantasma, è stata disegnata da Kristina Birna Bjarnadottir e costituisce un ottimo esempio di come, a volte, la “meraviglia” gioca un ruolo fondamentale nella creazione di nuovi prodotti.

Di per sé, la lampada di volante non ha davvero nulla, ma a prima vista sembrerebbe proprio che stia fluttuando nel vuoto. Il trucco sta nella sospensione del lume tramite lenza da pesca, molto sottile e trasparente tale da risultare quasi “invisibile”.

La novità introdotta da questa lampada è la totale assenza di cavi che la congiungono alla rete elettrica. L’illuminazione proviene da una sorgente LED, posta sul pavimento, che proietta un fascio luminoso in direzione della stessa lampada. La luce emessa, personalizzabile con diverse colorazioni (basta infatti applicare dei dischetti colorati sulla sorgente) può dar vita anche a giochi di proiezioni sul soffitto per rendere piacevole e confortevole l’atmosfera di qualsiasi camera.

L’opera fa parte del progetto finale della Iceland Academy of the Arts student e ha già avuto il suo debutto sulla scena internazionale… basta solo aspettare che venga messa in produzione su larga scala.