Se il tablet deve essere sotto l’albero di Natale, che almeno sia pensato per i bambini. La questione su quando e cosa regalare quando i bambini chiedono uno strumento del genere – che ha indubbie qualità didattiche, tanto che ormai li vedremo anche sui banchi di scuola – è sempre alla ribalta. Una soluzione molto in voga nel paese dove l’hanno inventato è quello di realizzarli secondo specifiche differenti e tramite i canali tradizionali dei giochi per bambini (vedi il caso Tabeo). Strada che ha percorso anche Imaginarium, la catena spagnola che ora sbarca anche in Italia col suo SuperPaquito.

Dunque la conversione familiare del concetto di tablet è ormai a pieno regime. Con questo tablet – disponibile nei punti vendita italiani della catena Imaginarium – si ha il sistema operativo Android, applicazioni scaricabili da Google Play, un’interfaccia con diverse sezioni dedicate all’apprendimento.

Il tutto, con parental control che permette ai genitori di definire in tre semplici passaggi per ogni profilo – dunque per ogni bambino della famiglia – tutte le impostazioni: filtro e selezione dei contenuti (siti, video, Apps, musica) che possono essere accessibili da ogni profilo; definizione del tempo di utilizzo per ogni bambino, in modo da non demonizzare la tecnologia, ma certo anche insegnare un corretto e responsabile utilizzo del tempo libero e di studio, e alla fine la configurazione dei contatti e account di posta accessibili in entrata e in uscita (questione sempre da tenere molto d’occhio).

Lasciare il tablet di papà, un potente strumento multimediale, iperconnesso, non è una buona idea: per quanto personalizzabile, resta uno strumento adulto pensato per un uso adulto. Tablet come questi, invece, hanno giochi interattivi, intrattenimento, sono eBook reader, e aiutano persino il bambino a organizzarsi, non a dimenticare la scuola: la sua attività quotidiana e il tempo da dedicare ai compiti viene organizzata con un meccanismo di award/ricompense.

Può insomma essere una risposta buona alle richieste, pressanti, dei bambini di avere questo strumento e allo stesso tempo sapere che si tratta di una versione adattata, appositamente ideata, anche se con hardware e software di tutto rispetto: uno schermo multitouch da 9,7″, Android, 16GB di memoria espandibile, fotocamera anteriore e posteriore, videocamera.

Fonte: Imaginarium