Potenziare l’imprenditoria femminile e fornire un valido supporto alle donne che decidono di mettersi in proprio, creando nuove attività nell’ambito della Regione Umbria: ecco il fine dei nuovi sportelli di orientamento che nasceranno nel gennaio 2012 a Perugia, Terni e Foligno.

Per premiare l’iniziativa locale nell’imprenditoria femminile, infatti, a breve prenderanno il via due nuovi sportelli di orientamento e un “Guidance point”, previsti nell’ambito del progetto “Emma” (Entrepreunership Methodology Mediterranaean Assistance) finanziato dalla UE e del “Med”, il Programma transnazionale di Cooperazione territoriale tra Paesi del Mediterraneo.

Grazie a questa vasta partnership, infatti, sarà possibile collaborare con altre realtà europee e nazionali. I nuovi servizi dedicati alle imprese rosa hanno come fine principale anche quello di indirizzare la forza lavoro femminile verso l’imprenditoria, soprattutto se alla base sussistono condizioni di disoccupazione e perdita dell’impiego.

Si tratta di sportelli orientativi e informativi a carattere altamente specialistico, che quindi operano come consulenti sia per le attività in fase iniziale, sia per le imprese già avviate e proiettate verso la crescita. Spesso, infatti, le donne che desiderano mettersi in proprio incontrano ostacoli iniziali relativi alla burocrazia, all’accesso ai finanziamenti e anche alla stessa stesura di un business plan iniziale che valuti tutti i pro e i contro.

Determinante, per aiutare realmente le aspiranti imprenditrici locali, è la cooperazione con le realtà regionali esistenti, che forniranno il loro supporto mettendo a disposizione l’esperienza maturata nel campo anche attraverso seminari collettivi e incontri individuali.

Fonte: Andkronos