Il probabile successo ottenuto nelle dall’altro remake tratto da un film di Romero del 1973 “La città verrà distrutta all’alba”, da poco uscito nelle sale, ha probabilmente sciolto gli ultimi dubbi sull’eventualità di riportare al cinema uno dei film di maggiore interesse del regista americano: parliamo di “Wampyr“.

La notizia arriva da uno dei portali horror più seguiti Bloody Disgusting, che conferma la volontà da parte del produttore Richard P. Rubinstein di far rivivere su schermo uno dei personaggi più cupi creati da Romero.

“Wampyr” raccontava la storia del giovane Martin, un ragazzo che crede di essere un vampiro, ma che in realtà non riesce a tenere a bada il suo istinto omicida.

Il film inizia proprio con Martin che viaggia in treno diretto verso Pittsburgh, a casa di un anziano cugino da sempre convinto che la famiglia sia affetta da una maledizione che trasforma gli uomini in vampiri, e che proverà in ogni modo a frenare la sete di sangue del ragazzo.

Una volta giunto sul posto, Martin inizierà a essere l’oggetto dell’attenzione di alcune signore sole e annoiate, a quel punto le buone intenzioni di redenzione troveranno diversi ostacoli.

Attualmente non si è ancora a conoscenza se “Wampyr” sarà un remake della vecchia pellicola di George Romero o un vero e proprio sequel del primo film, in ogni caso a breve arriveranno ulteriori informazioni sul progetto.