La bellezza è nell’occhio di chi guarda? E allora perché esistono i concorsi per la più amena del reame? Quel che appare certo infatti, è che ciò che risulta essere un bel “vedere”, riesce a esserlo per moltissime persone. Ma accade anche che la parola “vedere” si trasformi in “sedere”, sebbene si tratti sempre di guardare e non toccare. In Brasile questo lo si sa bene.

Perché è con questo spirito che nasce il concorso per Miss Bum Bum, un singolare concorso di bellezza che si svolge in Brasile e che riguarda le migliori terga di 27 sfidanti scelte nei differenti stati federali della nazione. Tra queste solo quindici saranno le finaliste che voleranno a San Paolo il prossimo novembre per disputarsi la vittoria, e saranno scelte attraverso il Web.

Il Brasile, si sa, è una terra in cui le caste nudità, coperte solo da costumi da bagno che non lasciano nulla all’immaginazione, sono spesso sfoggiate e non solo nelle assolate spiagge delle riviere di questa nazione. Ma certo sembra quasi incredibile che ci si inventi un simile contest. Di gran successo peraltro: perché, non lo si ammetterà mai, ma ogni donna è interessata, e ogni uomo sogna di essere giudice di questa gara molto speciale.

Niente polemiche quindi, anche se il concorso appare non solo spinto, ma svilente per la donna. In altre parole, si tratta di una manifestazione, almeno nelle intenzioni, che vuole vincere le ipocrisie che circondano a volte gare come queste, e che forse uniscono tutto il mondo in un solo grido: evviva la donna e le sue femminili rotondità, soprattutto a fronte di tendenze che inneggiano all’androginia.

Fonte: Huffington Post.