Per le future mamme qualche consiglio per vivere questi nove mesi con allegria e, soprattutto, con stile. Sì perché avere il pancione non vuol dire rinunciare ad abiti che ci piacciono sostituendoli con camicioni senza forma.

Tutt’altro: la gravidanza potrebbe trasformarsi in un momento divertente per provare cose nuove che non ricapiterà più di indossare, a meno che non si decida di dare un fratellino o una sorellina al bebé appena nato. Gli ottimi consigli arrivano direttamente da D Repubblica. E allora lasciatevi ispirare dalle dive di Hollywood che, nonostante i chili in più, le caviglie gonfie e le gambe non più molto esili, non si lasciano intimidire e continuano a tenere fede al loro stile glamour. Una su tutte? Jessica Alba.

Galleria di immagini: Gravidanza: le immagine dello stile nei 9 mesi

Perfetto il camicione con i jeans attillati: il binomio tra volumi maggiori in alto e pantaloni skinny è perfetto per creare un equilibrio nella figura. Mai come ora le quasi mamme potranno trovare i capi giusti in tal senso: da questo inverno sono infatti tornati alla ribalta i maxi pullover da portare con leggings, un look anni Ottanta ormai divenuto un must.

Se invece preferite il capo unico allora buttatevi sugli abiti lunghi: complice la stagione più calda e i tessuti più leggeri, la pancia potrà essere portata con grande disinvoltura, magari con un paio di infradito basse (e quindi comode) o delle zeppe allacciate alla caviglia. Selma Blair opta per un lungo abito a camicia dai colori accesi. Il tocco di classe? Un piccolo cinturino appena sotto il seno: così facendo si evidenzia il pancione e il punto vita evitando di creare un effetto poco gradevole come se si portasse un sacco informe.

L’evergreen dei nove mesi rimane difatti lo stile impero: escamotage classico per dissimulare qualche chilo di troppo, durante la gravidanza questo genere di vestito è perfetto perché comodo per le mamme che possono continuare a sentirsi eleganti anche nelle occasioni più importanti. Di grande effetto ancora una volta Selma Blair con un abito bicolore che sottolinea il décolleté e camuffa il pancione con una plissettatura nella gonna. Altro accorgimento? Un coprispalla legato poco sotto il seno.

Da evitare? Assolutamente le righe orizzontali e i tessuti che tendono a non scivolare. Le prime per un effetto ottico che tende ad allargare; i secondi a causa di antiestetiche pieghe che inevitabilmente magliette o abiti troppo stretch o rigidi tendono a fare. No anche a tacchi troppo alti, e non solo per motivi di salute: con il pancione l’occhio non tende a notare le gambe slanciate quindi meglio puntare più in alto. Sì invece al nero che, come si sa, toglie qualche chilo.