Un reality sui sensi, tutti tranne quello della vista. È partito in Francia su TF1 “L’amour est aveugle“, che consiste in un incontro tra due potenziali amanti in una stanza totalmente al buio. I due, che non si sono mai incontrati prima, potranno annusarsi, toccarsi, parlarsi, ma non vedersi, sino alla fine del programma.

La cosa incredibile è che a volte si trascende con facilità e spesso senza essere in imbarazzo, perché il buio sottrae i concorrenti alla vergogna di sapere realmente quale parte del corpo dell’altro si sta toccando. Naturalmente, il telespettatore da casa vede tutto, grazie all’ausilio di una telecamera a infrarossi, un po’ come quelle che riprendono la sera le stanze del Grande Fratello. Uno spettacolo pruriginoso, ma in fondo divertente.

Il reality sta riscuotendo un notevole successo: nasce da uno show già collaudato, “Love is blind“, altro reality lanciato in Olanda da Endemol. Che l’amore sia cieco a volte sono sorti dei dubbi, ma certamente in questa trasmissione si innesca la chimica che c’è molto spesso dietro all’amore fisico, fatto di sensazioni tattili e olfattive per lo più.

Infine, il divertente sarà per i concorrenti vedersi al termine del programma e, spesso, non sarà la bellezza fisica a farla da padrone, ma i due potenziali amanti si saranno scelti senza guardarsi negli occhi: un modo per affermare, anche se appare solo un’utopia, che l’attrazione è altro da un bell’aspetto.