In the land of blood and honey” di Angelina Jolie sarà presentato l’11 febbraio con una proiezione speciale al Festival di Berlino.

In the land of blood and honey”, il cui titolo italiano dovrebbe essere il letterale “Nella terra del sangue e del miele”, è il debutto alla regia di Angelina Jolie; prima dell’approdo europeo al Festival di Berlino il film è già circolato negli Stati Uniti con un numero limitato di proiezioni, dove ha raccolto risultati non entusiasmanti.

Galleria di immagini: In the land of blood and honey: immagini

Prima ancora di essere mostrato al pubblico, il film era già al centro di numerose polemiche da mesi, complice il tema scottante di un amore ai tempi della guerra dei Balcani tra un serbo e una musulmana. Ad Angelina Jolie infatti non è stato concesso di girare a Sarajevo a causa dell’opposizione dei serbo-bosniaci, così la neo-regista ha dovuto ripiegare sull’Ungheria.

“In the land of blood and honey” è stato poi accusato di plagio da un giornalista croato, accuse che la Jolie ha sempre respinto.

La sensazione è che Angelina Jolie ce la stia mettendo tutta per scrollarsi di dosso il ruolo monodimensionale di bellissima icona glamour, tentativo che al compagno Brad Pitt riesce forse con più disinvoltura.

Dopo Berlino, Angelina Jolie e Brad Pitt voleranno a Sarajevo per presentare il film in Bosnia il 14 febbraio. Vederemo se dopo l’anteprima europea di “In the land of blood and honey” si continuerà sul filo della polemica o se si comincerà finalmente a parlare delle qualità e dei difetti del film.

Fonte: Osservatorio Balcani e Caucaso