Concerto sospeso e tutti a casa. Brutta esperienza per i fan di Rihanna presenti lo scorso 8 luglio all’American Airlines Center di Dallas, in Texas, che hanno visto andare in fumo – e letteralmente in fiamme – il concerto della cantante a causa di un piccolo incendio. Superati i primi momenti di tensione, le fiamme sono state prontamente domate dai vigili del fuoco che hanno provveduto successivamente a sgomberare la struttura.

Galleria di immagini: Rihanna sexy

L’inconveniente è accaduto durante l’esecuzione di “California King Bed“, quando una serie di esplosioni programmate ha colpito il sistema d’illuminazione installato sopra al palco, innescando così le scintille che hanno provocato l’incendio vero e proprio. Seguendo le corrette norme di sicurezza, gli spettatori sono stati invitati a lasciare l’arena, nonostante fosse evidente il clima di delusione generale.

Per fortuna, gli addetti alla sicurezza hanno immediatamente confermato l’assenza di feriti, compresa {#Rihanna} che ha colto l’occasione per rassicurare i suoi sostenitori dalla propria pagina Twitter. Infatti, è stata proprio lei stessa a calmare gli animi con la promessa di una nuova data e di maggiore chiarezza sui fatti accaduti. Tra le tappe già confermate del suo “Loud Tour”, l’artista ha previsto anche due live in Italia per la fine dell’anno; la prima al Palaolimpico di Torino l’11 dicembre e la seconda, il 12, al Mediolanum Forum di Assago (MI).