Nonostante non si sappia se la relazione tra Fabrizio Corona e Belen Rodriguez sia ancora in corso o definitivamente archiviata, gli ultimi litigi con la presunta ex non hanno impedito al fotografo di intervenire a favore della bella argentina nella vicenda “cocaina tra i vip a Milano“, che da un paio di giorni sta colmando le pagine dei giornali coinvolgendo alcuni dei nomi più noti del mondo dello spettacolo nostrano, come Elisabetta Canalis.

Belen ha ammesso di aver fatto uso di droga nel 2007, tirando in ballo anche un’alquanto furibonda Francesca Lodo, pronta a querelare la collega. Fabrizio sostiene che la sua ex compagna non merita assolutamente di essere invischiata in questo scandalo, probabilmente ingigantito dal fatto che il nome di Belen Rodriguez è ormai molto noto e ha un certo peso in Italia.

È una vergogna che sia stato fatto il suo nome in questa inchiesta solo per gonfiarla. Quando ha sniffato cocaina era solo una ragazzina. Ora ha un’immagine diversa ed è molto dispiaciuta per la pubblicità che le è arrivata addosso con questa inchiesta.

Ma Corona, che ha parecchi trascorsi personali con i magistrati, ha la sua teoria riguardo tutta la vicenda che ha portato alla chiusura dell’Hollywood e del The Club, dove a suo parere la droga girava come nella maggior parte dei locali notturni.

È l’ennesimo scandalo, l’ennesima vergogna portata avanti dai magistrati che dovrebbero prendersela coi delinquenti veri. I magistrati hanno chiuso l’Hollywood perché è l’Hollywood, ma per il consumo di cocaina dovrebbero chiudere tutti i bar, le discoteche e le università della città. La cocaina sta ovunque non solo nelle serate vip.

Come sempre Corona non ha peli sulla lingua, spinto in questo caso dal desiderio di tirare fuori Belen da questa vicenda poco chiara che potrebbe comprometterle la carriera, a partire dalla sua partecipazione al Festival di Sanremo come conduttrice, opportunità che ormai sembra del tutto sfumata.