I sintomi a cui si deve stare molto attenti per sapere se sia già iniziata una gravidanza sono più o meno 10, che possono aiutare a non tenere più dubbi e a confermare che si è davvero incinte.

Addome gonfio: Espellere inavvertitamente gas intestinali è imbarazzante ma, purtroppo, i gonfiori addominali e la flatulenza che ne consegue sono comunissimi effetti collaterali in gravidanza.

Maggiore sensibilità agli odori: Ci si accorgerà di essere incinte anche a causa dell’acuirsi della sensibilità agli odori. Il cambiamento ormonale che si verifica in gravidanza provoca una maggiore percezione olfattiva. Non stupitevi quindi se inizierete a notare odori che prima di rimanere incinte non notavate.

Nausea o vomito: Durante la gravidanza uno dei disturbi maggiormente frequente è quello della nausea. Le nausee e il vomito possono manifestarsi a qualsiasi ora del giorno, per cui, la definizione di “nausee mattutine” è in un certo senso fuorviante.

Urinare spesso: Essendo prodotta una quantità maggiore di progesterone, già dai primi mesi di gravidanza, si potrà avvertire uno stimolo ad urinare con frequenza, poiché questo ormone ha degli effetti sulla muscolatura della vescica a livello di perdita di tono ed elasticità.

Fatica o senso di stanchezza: Durante le prime settimane di gravidanza, stanchezza e spossatezza sono da imputare ai cambiamenti ormonali che coinvolgono le prime e repentine trasformazioni del proprio corpo.

Seni gonfi: Le ghiandole mammarie, che risentono immediatamente dell’aumento degli ormoni, si ingrossano e si induriscono. Le vene risultano più evidenti, l’areola e i capezzoli si scuriscono e si inturgidiscono.

Ritardo della mestruazione: Il ciclo mestruale varia da donna a donna ma, normalmente ha una durata di 28 giorni, Se il ciclo ritarda oltre i 32 giorni è consigliabili fare il test di gravidanza.

Leggero sanguinamento: Durante la gravidanza, può essere comune soffrire di piccole perdite che tecnicamente prendono il nome di leucorrea. Si tratta di una fuoriuscita di secrezioni vaginali abbondanti, più o meno vischiose, di colore biancastro trasparente ed odore sottile, appena percettibile, talvolta “macchiate” di sangue.

Temperatura corporea alta: La temperatura basale è la temperatura che il corpo rileva al mattino nel momento del risveglio. Quando avviene l’ovulazione la temperatura basale, da una media di 36,5º, cresce di circa 0,5º.

Test di gravidanza positivo: Se si vuole verificare di essere o meno incinte, un modo veloce è quello di servirti di un test di gravidanza immediato. Questo tipo di test si trova tranquillamente in farmacia.

photo credit: alsndr via photopin cc