Le vacanze evocano molto spesso certe visioni. Il fatto di avere tanto tempo libero e l’opportunità di conoscere gente nuova sono degli elementi essenziali affinché ognuno di noi possa incappare in un incontro occasionale, che sia preludio al sesso occasionale.

Naturalmente, come per ogni storia e in particolare per quelle di una sera, le precauzioni sono fondamentali, non solo per non contrarre malattie gravi come il tumore al collo dell’utero da papilloma virus o l’HIV, oppure per evitare eventuali gravidanze, ma anche e soprattutto per tutte le più comuni malattie sessualmente trasmissibili, dalla candida alla gonorrea. Perché non si sa chi ci si ritroverà di fronte e quindi è meglio tutelarsi.

Certo, tutto questo è poco romantico e avventuroso. Forse è per questo che stando ai sondaggi, nonostante due persone su tre credono che avranno incontri occasionali durante le vacanze, solo uno su tre acquista preservativi, l’unico mezzo contraccettivo in grado di contrastare malattie e gravidanze insieme. Il sondaggio proviene dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia con un sondaggio su 1.131 maturandi. Herbert Valensise, della SIGO, ha commentato:

“Non si può mandare in ferie il cervello. I mesi estivi sono quelli di massima allerta: lo riscontriamo a settembre nei nostri ambulatori dove si verifica un boom di accessi, per tentare di risolvere situazioni di crisi che si sono determinate nei mesi precedenti.”

Il fatto che i giovani siano giovani non serve a giustificare una tendenza purtroppo sempre verde. Anche perché persino gli adulti non sempre rappresentano un buon esempio in tal senso. Per questa ragione, anche se si è adulti non bisognerebbe scordare di usare il cervello in certe situazioni.

Al di là della questione igienica, però, ci sono anche altre questioni che non vanno sottovalutate in vacanza. Può capitare infatti di conoscere qualcuno che non lascerà tracce nelle vite di chi lo incontra, ma potrebbe succedere anche di incontrare qualcuno di indimenticabile. {#Sesso} e amore, quando si parla di rapporti occasionali estivi, non vanno troppo d’accordo. E potrebbe capitare di non rassegnarsi alla rottura.

In questi casi è meglio sapere dall’inizio cosa ci si potrebbe aspettare, anche se il ragazzo in questione è proprio quello dei sogni, o almeno lo sembra. E il fatto che esistano i social network e che mantenere i rapporti oggi è più facile che in passato, non vuol dire che lo si dovrà cercare una volta rientrate in città o tampinare con messaggi insistenti, o si raggiungerà l’effetto contrario. Forse lui non vuole essere trovato.

Forse è anche vero che in amore vince chi fugge. Bisogna prendere le cose come vengono: una bella sera d’estate, un incontro fuggevole al chiaro di luna, magari davanti al mare, con un bel cocktail e della buona musica. Tutto questo, anche se sembra davvero difficile, deve restare un ricordo. Se è giusto che l’incontro occasionale non resti tale, lo rivedrete, sarà persino lui a cercarvi o capiterà qualcosa di molto romantico, come l’incontro autunnale di Olivia Newton John e John Travolta in “Grease”. Meglio non comportarsi da ragazzine, in fondo la città è piena di bei ragazzi nuovi da conoscere.